Linea acque reflue Sompunt

Il trattamento delle acque reflue

L’impianto di depurazione é stato dimensionato e progettato per una capacità di circa 60.000 abitanti equivalenti, in modo tale da far fronte alle esigenze della popolazione residente, del turismo, dell’industria e dell’artigianato assicurando nel contempo livelli qualitativi molto elevati, con massimo abbattimento del carico inquinante organico e forte riduzione dei composti di azoto e fosforo.

L’obiettivo della depurazione delle acque di scarico viene conseguito mediante procedimenti fisici, biologici, chimici e biochimici.

Legenda schema funzionale

Acqua Fanghi Bio-Gas
     
1) Afflusso 10) Ispessimento fanghi primari 15) Gasometro
2) Troppopieno d'emergenza 11) Digestori 16) Fiaccola Biogas
3) Grigliatura 12) Postispessoitore 17) Cogenerazione
4) Dissabbiatore / disoleatore 13) Disdratazione fanghi  
5) Sedimentazione primaria 14) Smaltimento fanghi  
6) Vasca d'ossidazione    
7) Sedimentazione secondaria    
8) Deflusso    
9) Fiume Gadera    

Depurazione meccanica

La depurazione meccanica, con un’efficienza che raggiunge il 25% in termini di rimozione del carico organico, viene assicurato dalle griglie a pettine [3], dal dissabbiatore/disoleatore [4] e dalla sedimentazione primaria [5].

Depurazione meccanica

Vasche sedimentazione primaria

Purificazione biologica

Le acque reflue passano attraverso le vasche biologiche [6], dove i composti di carbonio sono biologicamente degradati con l'aggiunta di ossigeno atmosferico e composti azotati ossidati (nitrificazione). All'Ara Sompunt 2 linee sono state convertite in un cosiddetto stadio AAA® (Alternating Activated Adsorption). Questa fase consente di ottenere una maggiore efficienza nella sedimentazione primaria rispetto a vasche e processi convenzionali.

Il ricircolo delle acque reflue e dei fanghi attivi come il controllo del contenuto di ossigeno garantiscono l'ambiente in cui batteri di ogni tipo e microrganismi possono svolgere il "lavoro" di conversione degli inquinanti. Questi microrganismi formano il fango attivo sotto forma di fiocchi.

Purificazione biologica

Fanghi attivi al microscopio

Sedimentazione secondaria

L'acqua biologicamente purificata ora scorre alle vasche di sedimentazione secondaria [7], dove i fanghi attivi vengono separati tramite sedimentazione. L’ ulteriore riduzione dei composti di fosforo si ottiene tramite precipitazione simultanea (con aggiunta di agenti chimici).

L'acqua, ormai depurata, defluisce attraverso soglie dentate, passa una stazione di misura e di controllo qualità e defluisce nella Gadera [9].

 

Sedimentazione secondaria

Sedimentazione secondaria

Linea fanghi

Il fango proveniente dalle vasche di sedimentazione primaria [5] (fango primario) viene ispessito staticamente nel preispessitore [10]. Il fango di supero viene asportato dalle vasche di sedimentazione secondaria [7] ed ispessito meccanicamente tramite  tavola piana. I fanghi preispessiti vengono riscaldati a circa 38°C e digeriti nei digestori anaerobici [11].
I fanghi così stabilizzati vengono infine disidratati mediante pressa a vite [13].

Linea fanghi

Pressa a vite

Linea Bio-Gas

Durante il processo di digestione [11] i microrganismi trasformano le sostanze organiche in CO2 e metano ad alto contenuto energetico, utilizzabile per il riscaldamento del digestore e del fabbricato. Per ovviare all’irregolarità della produzione e del consumo di gas è stato previsto un gasometro.

La linea gas é composta da:
Gasometro [15], fiaccola gas [16], 1 caldaia und 2 motori a gas [17].

Linea Bio-Gas

Cogeneratore, dal Bio-Gas produce energia elettrica e termica per il riscaldamento.

Trattamento dell'Aria

Nella progettazione del depuratore Sompunt si é prestata particolare attenzione alla prevenzione di emissioni maleodoranti.
L’aria maleodorante proveniente dalla grigliatura viene aspirata mediante  impianto di ventilazione e trasportata allo scrubber con una potenza di 15.000 m³/h.

Componenti e potenza Installata

Per la depurazione delle acque reflue ed il trattamento dei fanghi sono stati installati 120 apparecchi e macchinari, per una potenza installata complessiva di circa 220 kW; altrettanti sono stati necessari per l'impianto di riscaldamento, la ventilazione, il trattamento aria, l’illuminazione, l’approvvigionamento idrico ecc.

Per l’alimentazione, il controllo e la regolazione di tutti questi componenti sono stati posati oltre 25 km di cavi.

Componenti e potenza Installata

La sala controllo dell'impianto