Funzione

        Come si evince dal termine “fossa settica” si capisce che si tratta di un piccolo impianto di depurazione, con il compito di depurare l’acqua di scarico domestica e di ridividere le sostanze liquide dalle solide. Le sostanze liquide vengono rilasciate nuovamene in natura, mentre quelle solide vengono smaltite. Perció é indispensabile che in questi impianti venga immessa solamente acqua di scarico domestico. Le seguenti sostanze ostacolano il buon funzionamento della fossa settica:

        - Residui di acqua proveniente da letame, liquame e silos, come anche dalla pulizia di cisterne latte, aqua piovana e stagna.

        - Acqua di scarico industriale (cementi, oli, acidi, coloranti ecc.)

        - Rifiuti (medicinali, scarti cucina, pannolini, peli di gatti, bastoncini per orecchie, assorbenti, salviette umidificate ecc.)

Il formarsi di fango galleggiante é normale e non indica una carenza. Grandi quantitá di residui oleosi in situazuioni normali non dovebbero verificarsi, in caso contrario si rende necessaria l’installazione a monte di un separatore dei grassi.

Per garantire un buon funzionamente dell’impianto, é consigliabile una ispezione mensile. Il controllo deve anche comprendere il formarsi di fango galleggiante, nelle tubazioni di ingresso ed uscita, come anche nello scarico libero del  tubo ad immersione o della parete divisoria.

Fango galleggiante sopra la norma dovrebbe essere esportato piú spesso, per evitare che questo strato diventi duro con maggiori difficoltá nella rimozione.

Consigliamo di smaltire il fango secondo necessitá, una volta all’anno presso gli immobile abitati.